Il 13 dicembre 2011 si è tenuto l’11°, ed ultimo,  incontro territoriale del progetto “…verso il DES maceratese”.

Essendo alla fine dell’annualità prevista per questo progetto, durante l’incontro sono state riassunte le finalità del progetto, la situazione attuale del territorio, i punti di forza e di debolezza, i rischi e le opportunità.

FINALITA’ generali del progetto:

  • sperimentare pratiche di economia solidale;
  • ricostruzione di filiere agricole corte BIO;
  • mettere in rete domanda ed offerta eticamente orientate, salvaguardando  il territorio e integrandosi con il sistema sociale pubblico.

SITUAZIONE ATTUALE del DES maceratese:

  • 8 + 3 GAS attivi;
  • 2 GAS in fase di promozione;
  • circa 70 aziende agricole che forniscono i GAS;
  • circa 20-25 aziende eticamente orientate per prodotti no food e servizi;
  • una nuova filiale di Banca Etica ad Ancona;
  • 2 Province in collaborazione (Macerata e Fermo);
  • numerose associazioni attive nel territorio;
  • Comitato per la difesa del territorio e dei beni comuni;
  • 3 Botteghe del commercio equo e solidale;
  • 2 Farmer Market;
  • mercati itineranti e ricorrenti per avviare la filiera corta (Assaggi di Raci);
  • Viaggi e Miraggi (turismo responsabile).

PUNTI DI FORZA:

  • rete dei GAS;
  • sostegno delle istituzioni locali e della REES Marche;
  • innovazione dell’idea progettuale;
  • interesse da parte di altre istituzioni e soggetti esterni;
  • definizione strategica.

PUNTI DI DEBOLEZZA:

  • scarsa partecipazione dei produttori;
  • risorse non congrue agli obiettivi;
  • difficoltà di pianificare azioni;
  • difficoltà a programmare tempi e scadenze certe;
  • complessità del processo.

RISCHI:

  • mancata assunzione di responsabilità;
  • asincronia tra principi e metodologia partecipativa;
  • risorse non adeguate agli obiettivi condivisi;
  • crescita del DES a prescindere dai territori circostanti.

OPPORTUNITA’:

  • sinergie tra produttori e consumatori locali;
  • Assemblea Nazionale dei GAS e dei DES nel 2012 nelle Marche;
  • Tavolo Regionale dell’economia solidale;
  • crisi definitiva dell’attuale modello socio-economico;
  • generale disponibilità al cambiamento.

 

Dopodiché sono stati presentati gli strumenti comunicativi attivati in questo anno per i soggetti del DES maceratese:

  • il sito internet > che contiene le news provenienti dai GAS del DES maceratese, la relativa pagina dei feed RSS, il calendario degli eventi organizzati sul territorio dai soggetti del DES, i link ai siti di tutti i GAS del DES, la pagina “Strumenti” che raccoglie i link e le spiegazioni di tutti gli strumenti comunicativi qui riassunti;
  • le mailing-list > ad oggi ne sono state attivate 7, alcune dei GAS stessi, altre relative a tematiche specifiche ed  interGAS (referenti-fornitori, gruppo informatico, ordini alto-maceratese);
  • il forum > pensato come strumento dove dialogare in modo trasparente e tracciabile su tematiche comuni e attinenti a tutti soggetti del DES, anche per diminuire l’uso delle email che provoca un sovraffolamento delle caselle elettroniche.
Si è poi passati alla presentazione del nuovo sistema gestionale di ordini online “Gasista Felice“, creato dal team informatico del progetto, che verrà utilizzato a breve da tutti i GAS del maceratese e che raccoglierà insieme tutti i fornitori dei GAS.
Luca Ferroni, referente dell’area informatica, ha mostrato la gestione dei diversi ruoli all’interno del software:
  • per chi è un “semplice” GASista > come si effettua un ordine, come si stampa il riepilogo dei prodotti ordinati e come si controlla il proprio paniere;
  • per chi è referente di un fornitore > come si apre un ordine e come lo si gestisce fino alla sua chiusura e invio del documento in pdf al fornitore;
  • per chi è referente economico > come si effettuano le operazioni di gestione delle fatture, degli insoluti, delle decurtazione e quelle di ricarica dei conti dei GASisti;
  • per i fornitori dei GAS > come si modifica il proprio listino di prodotti e di conseguenza la disponibilità, il prezzo e le caratteristiche (codici degli articoli, quantità, IVA, etc) dei singoli prodotti.
E’ stato specificato che i fornitori, per avere il proprio nome utente e password con cui accedere nel sistema, devono compilare il form di richiesta disponibile nella homepage ordini.desmacerata.it

 

Infine, abbiamo chiesto ai presenti di compilare un questionario per individuare le attività prioritarie da realizzare in un eventuale e ipotetico proseguio del progetto l’anno prossimo.

Alleghiamo qui di seguito il questionario, per chi volesse compilarlo e inviarlo per email a info@desmacerata.it: Questionario DES_Priorizziamo e scegliamo il futuro

 

Commenti chiusi.